NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home PoliticaPolitica nazionale Concorso educazione motoria scuola primaria, il bando: 1740 posti, 50 euro tassa di partecipazione. Domande fino al 6 settembre. Tutte le info [PDF]

Concorso educazione motoria scuola primaria, il bando: 1740 posti, 50 euro tassa di partecipazione. Domande fino al 6 settembre. Tutte le info [PDF]

CONDIVIDI

Selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 1.740 unità da inquadrare nei ruoli del personale docente relativi all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria

Il 7 agosto il bando è  stato pubblicato sul portale InPA La presentazione delle domande potrà avvenire dall’8 agosto ore 9 al 6 settembre (ore  23:59).

Con questo concorso rafforziamo l’insegnamento dell’Educazione motoria e proseguiamo il percorso iniziato con la reintroduzione dei Giochi della Gioventù: rendere l’attività fisica e lo sport a scuola centrali a tutte le età. Perché l’attività sportiva non solo è importante per la salute dei ragazzi, ma veicola tutti i valori che la scuola deve insegnare, come la lealtà, il rispetto delle regole, la capacità di sacrificio e di fare squadra”, dichiara il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara.

Il concorso è stato previsto dalla Legge di Bilancio 2022 (L.234 del 30 dicembre 2021) ed è bandito per i posti vacanti e disponibili dell’anno scolastico 2023/24.

Presentazione della domanda

Come e dove presentare domanda, cosa serve, dove pagare la tassa

TESTO [PDF] DDG n. 1330 del 4 agosto 2023

I posti banditi sono 1.740 così come individuato dal decreto del Ministro dell’istruzione, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, n. 74 del 28 aprile 2023. I posti per regione e le aggregazioni territoriali per lo svolgimento delle prove

E’ possibile partecipare solo in una regione. In ogni regione  Il 30% posti è riservato a chi ha svolto supplenza specifica nel 2022/23 + altri due anni di servizio

Il superamento di tutte le prove concorsuali costituisce abilitazione.

Gli approfondimenti

Concorso educazione motoria, pubblicato il bando: fuori i diplomati ISEF. Tutte le info utili

Concorso educazione motoria, domande fino al 6 settembre: ecco cosa studiare. Scarica il PROGRAMMA [PDF]

Tutte le info utili

Il DPCM è stato registrato alla Corte dei conti il 19 luglio 2023 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Il 24 luglio il MIM ha pubblicato il decreto.

Chi può partecipare al concorso educazione motoria alla primaria

È necessario essere in possesso di uno dei seguenti titoli

  • laurea magistrale LM-67 Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative»
  • laurea magistrale classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport
  • laurea magistrale nella classe di concorso LM-47 Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie
  • titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233: laurea 53/S Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie; 75/S Scienze e tecnica dello sport; 76/S Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative.

Necessari i 24 CFU in discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche di cui al DM 616/2017.

Sono ammessi con riserva coloro che, avendo conseguito all’estero i titoli di accesso, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento entro il 6 settembre ore 23.59 (data di scadenza per la presentazione della domanda).

I candidati partecipano al concorso . possono anche svolgere le prove – con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. In caso di carenza degli stessi, l’USR responsabile della procedura dispone l’esclusione dei candidati, in qualsiasi momento della procedura concorsuale.

Concorso a cattedra educazione motoria scuola primaria, corso di preparazione

Articolazione del concorso

Il concorso si articola in:

  • prova scritta;
  • prova orale;
  • valutazione titoli;
  • formazione graduatoria di merito sulla base dei punteggi ottenuti nella prova scritta, nella prova orale e nella valutazione dei titoli. Nella graduatoria sono inseriti i soli vincitori, ossia i docenti che rientrano nel novero dei posti banditi in ciascuna regione.

Cosa studiare ALLEGATO A programma

Le prove

Ci sarà una prova scritta computer base composta da cinquanta quesiti

  • quaranta quesiti a risposta multipla distinti per ciascuna classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato
  • cinque quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue e cinque quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

La durata della prova è pari a 100 minuti. Non si dà luogo alla previa pubblicazione dei quesiti. La commissione assegna alla prova scritta un punteggio massimo di 100 punti. 

La prova è superata dai candidati che conseguono il punteggio complessivo di almeno 70 punti

Prova orale

Chi vi accede

I candidati, che ottengono nella prova scritta un punteggio pari ad almeno 70/100, accedono alla prova orale.

Durata

La prova ha una durata massima di 30 minuti, fatti salvi i tempi aggiuntivi e gli ausili per i candidati che usufruiscono dei benefici di cui all’articolo 20 della legge n. 104/92.

Cosa valuta e su cosa verte

La prova verte sul programma disciplinare, di cui all’allegato A al DM, ed è finalizzata a valutare:

  • la preparazione del candidato secondo quanto previsto dal predetto allegato;
  • la padronanza della disciplina;
  • la capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali, finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti.

In cosa consiste

La prova consiste nella progettazione di una attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche effettuate e di esempi di uso pratico delle tecnologie digitali.

Nel corso della prova, inoltre, la commissione interloquisce con il candidato al fine di valutarne la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del QCER.

Valutazione e superamento prova

La prova è valutata con un punteggio massimo di 100 punti. Superano la prova i candidati che conseguono un punteggio minimo di almeno 70/100.

La valutazione è effettuata dalla commissione sulla base dei quadri di riferimento per la valutazione della prova orale predisposti dalla Commissione nazionale nominata dal Ministero dell’Istruzione.

Predisposizione tracce e sorteggio

Le tracce sono predisposte da ciascuna commissione, secondo i programmi di cui al succitato allegato A, in numero pari a tre volte quello dei candidati ammessi alla prova.

Ciascun candidato estrae la traccia, su cui svolgere la prova, 24 ore prima dell’orario programmato per la propria prova. Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi.

Quadri di riferimento prova orale 

I quadri di riferimento per la valutazione della prova orale sono predisposti, come detto sopra, dalla Commissione nazionale e sono pubblicati sul sito del Ministero almeno dieci giorni prima dello svolgimento della prova medesima.

Programma

Il programma disciplinare su cui vertono le tracce della prova, indicato nell’allegato A al DM, è articolato in:

a. parte generale (comprendente anche la normativa scolastica);
b. programma disciplinare.

La valutazione dei titoli

La valutazione complessiva dei titoli, identificati dall’Allegato B, non può eccedere i cinquanta puntiApprofondisci

Problematiche tecniche per la compilazione della domanda 

Il MInistero mette a disposizione il numero  080.9267630, disponibile dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:00 alle ore 18:30.

La consulenza

E’ possibile inviare un quesito a lallaorizzonte@orizzontescuola.it (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali). E’ possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Educazione motoria. (Orizzonte Scuola).

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti