NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Politica REGIONALI 2024 – Il Centrodestra riunito a Cagliari per la scelta del Presidente

REGIONALI 2024 – Il Centrodestra riunito a Cagliari per la scelta del Presidente

Sulla autocandidatura di Alessandra Zedda, interviene Ugo Cappellacci: "Un'iniziativa che non ha senso politico"

CONDIVIDI

Di Redazione

CAGLIARI > Mentre il centro destra è riunito a Cagliari per la scelta del candidato Presidente, oggi tiene banco la candidatura da indipendente di Alessandra Zedda.

 

Una decisione che, stando ai primi commenti dei leader del centro destra, non è stata accolta con entusiasmo.

 

Tutt’altro, ad iniziare da Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, partito dove l’ex Assessora al Lavoro e vice presidente della Giunta regionale ancora milita, malgrado pochi giorni fa abbia fondato “Anima di Sardegna”, associazione politico-culturale.

 

“È un’iniziativa che non ha senso politico, dettata da motivi personali che peraltro non conosco -ha commentato Cappellacci-; non è stata concordata e non mi è stata nemmeno comunicata. Mi auguro che lei abbia il buon senso di guardare all’obiettivo che dovrebbe essere quello di stare nel centrodestra”.

 

All’incontro anche il governatore uscente, Christian Solinas che aveva già espresso la sua posizione: “Attualmente non ci sono le condizioni per la discontinuità” e su Alessandra Zedda ha chiosato: “tutte le candidature sono legittime, se Alessandra ha maturato la decisione di fare questa esperienza va bene, ma più il centrodestra riuscirà a confermare la sua connotazione civica e sardista più sarà vincente.”

 

Oggi dovrebbe essere il giorno decisivo e la coalizione del centrodestra sardo si è riunita nell’hotel palazzo Tirso a Cagliari per scegliere chi guiderà la squadra.

 

“Sarà un tavolo decidente, la nostra posizione non è cambiata, Paolo Truzzu è il nostro candidato, abbiamo messo in campo il nome migliore”, dicono senza dubbi la coordinatrice regionale di Fdi Antonella Zedda e il deputato, ex assessore di Solinas, Gianni Lampis. Fdi sa bene “che l’unità della coalizione è fondamentale, vogliamo replicare il modello politico nazionale, in cui stiamo governando, e dare continuità”.

 

È per la discontinuità invece il grande centro, con Stefano Tunis e Antonello Peru che da tempo invocano un nome esterno, che potrebbe anche essere quello dell’attuale direttore di Coldiretti Sardegna, Luca Saba.

 

 

Copyright © New Sarde

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti