NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home PoliticaNotizie politica regionale Sardegna REGIONE – L’Udc diserta i lavori del Consiglio sul PNRR. Oppi: “Da circa un mese e mezzo non si produce niente, nonostante le grandi attese dei sardi”

REGIONE – L’Udc diserta i lavori del Consiglio sul PNRR. Oppi: “Da circa un mese e mezzo non si produce niente, nonostante le grandi attese dei sardi”

CONDIVIDI

CAGLIARI > Fibrillazioni ieri nella maggioranza del governo regionale durante i lavori del Consiglio, convocato per discutere una mozione presentata dall’opposizione sul piano di gestione del PNRR e dei Fondi Europei.

Il gruppo consiliare dell’Udc ha infatti clamorosamente disertato l’aula.

“Chiedo scusa a Moriconi (primo firmatario della mozione, ndr) del quale ho stima – ha affermato Giorgio Oppi – ma non vogliamo avallare la situazione di stallo di commissioni e Consiglio dove da circa un mese e mezzo non si produce niente, nonostante le grandi attese dei sardi e soprattutto del sistema economico regionale.”

L’esponente dell’Udc ha poi criticato alcune scelte del presidente del Consiglio sul piano regolamentare e della conduzione dell’Aula.

Alcuni concetti espressi dal Consigliere Oppi sono stati ripresi dai banchi dell’opposizione.

Desirè Manca (M5S) ha lamentando la scarsa attività del Consiglio e commissioni, con particolare riferimento alle numerose proposte ed iniziative del suo gruppo, rimaste “nei cassetti”. “La situazione è effettivamente questa – ha detto l’esponente pentastellata – ed Oppi che ne ha preso le distanze dovrebbe lasciare la maggioranza.”

Il consigliere Daniele Cocco (LeU) ha sottolineato che la “mozione della minoranza non è un documento qualunque e perciò dovrebbe stare molto a cuore a tutti.” Cocco ha inoltre segnalato “la situazione di estrema emergenza nel sistema sanitario perché il direttore generale dell’assessorato della Sanità, di fatto, ha dichiarato illegittime le nomine di tutti i direttori sanitari ed amministrativi, per cui sono necessarie garanzie e rassicurazioni sulla legittimità degli atti fin qui compiuti, anche nell’interesse degli stessi manager.”

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti