NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home PoliticaNotizie politica regionale Sardegna AEREI – Antonio Moro: “Da Lai e Ghirra solo polemiche pretestuose”

AEREI – Antonio Moro: “Da Lai e Ghirra solo polemiche pretestuose”

L'assessore ai Trasporti: "Ecco i veri numeri"

CONDIVIDI

CAGLIARI > “Quanto affermato dai deputati Silvio Lai e Francesca Ghirra, a conclusione dell’audizione nella Commissione Trasporti della Camera di Marino Piga, amministratore delegato della Sogaer, società di gestione dell’aeroporto di Cagliari Elmas, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulla continuità territoriale, dimostra la ricerca di un’inutile quanto pretestuosa polemica politica che mortifica la verità sostanziale dei fatti e anche il buonsenso”.

 

Lo ha dichiarato l’assessore regionale dei Trasporti, Antonio Moro.

 

“Paragonare i dati del traffico aereo in Sardegna nell’anno in corso – ha aggiunto l’esponente della Giunta Solinas – escludendo tra l’altro quelli della stagione estiva appena incominciata, con i dati dell’anno record 2019 (oltre nove milioni di passeggeri complessivamente, con Cagliari 4.747.806, Alghero 1.390.379 e Olbia 2.978.769) che ha preceduto il tracollo del trasporto aereo nell’Isola, in Italia (tra il 2020 e il 2019 si sono persi 110 milioni di passeggeri) e nel mondo, a causa della pandemia da Covid, è infatti incongruo e fuorviante, perché raffronta tra loro entità non commensurabili e non paragonabili”.

 

Si aggiunga – ha sottolineato Antonio Moro – che nel 2019 (volavano ancora Alitalia e Air Italy) i servizi della continuità aerea erano gestiti sulla base delle disposizioni contenute nel decreto n. 61 del 21 febbraio del 2013, firmato dall’allora presidente Ugo Cappellacci che prevedeva per nove mesi l’anno la cosiddetta tariffa unica.

 

“Tariffa, come è noto, cancellata successivamente dalla Commissione europea – ha aggiunto l’assessore – che ha anche ridimensionato in senso negativo le previsioni del traffico residenti per gli scali di Roma e Milano. La crisi del Covid ha fatto il resto e dal 2022 si assiste anche nell’Isola alla ripresa del traffico passeggeri in tutti e tre gli scali della Sardegna”.

 

“A scanso di equivoci e per amore della verità, si riportano di seguito dati congrui, certi e paragonabili, che dimostrano l’incremento dei passeggeri, dei posti volo offerti e del numero dei voli in continuità territoriale nell’aeroporto di Cagliari nel periodo gennaio-maggio 2023, rispetto all’analogo periodo 2022: Cagliari-Fiumicino +30,79% di passeggeri, +7,98% di posti offerti e +6,42% di voli; Cagliari-Linate +23,02% di passeggeri, +8.98% di posti offerti e + 11,78% di voli. Sono inoltre confermate – ha concluso Moro – le tre fasce orarie per i voli in continuità: mattina (6.00-9.00), centrale (10.00-18.00) e sera (18.30-24.00) con uno scostamento di più o meno trenta minuti”.

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti