NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Politica CONSIGLIO REGIONALE – Proteste in aula per esclusione dell’Assemblea sarda da manifestazioni 4 novembre

CONSIGLIO REGIONALE – Proteste in aula per esclusione dell’Assemblea sarda da manifestazioni 4 novembre

Michele Cossa (Riformatori): "Presidente Pais, si ricordi che in questa Assemblea lei è un primus inter pares"

CONDIVIDI

CAGLIARI > Sono ripresi stamane i lavori del Consiglio regionale.

 

In apertura c’è da registrare la protesta dei Consiglieri (sia di maggioranza sia di minoranza) per la clamorosa e senza precedenti esclusione dell’Assemblea regionale dalle manifestazioni del 4 di novembre che si sono svolte nel porto di Cagliari alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, accompagnato dal Ministro della Difesa, Guido Crosetto.

 

Non sono bastate le giustificazioni del Presidente Michele Pais nel ricordare che l’intera organizzazione era in mano all’apparato logistico e protocollare del Quirinale e che il Consiglio regionale era comunque rappresentato da Pais medesimo.

 

Alessandra Zedda (Forza Italia Sardegna), Michele Cossa (Riformatori), Gianfranco Ganau (PD), Francesco Agus (Progressisti), Michele Li Gioi (M5S) hanno stigmatizzato quanto avvenuto, accusando il Presidente Michele Pais di non aver saputo salvaguardare l’autorevole ruolo della massima Assise della Sardegna.

 

Lapidario Michele Cossa (Riformatori), che ha gelato Pais: “Si ricordi, caro Presidente, che lei in questa Assemblea, è un “primus inter pares”.

 

I lavori dell’Aula sono proseguiti con la discussione sulla proposta di Legge 305/A “Disciplina dell’oleoturismo in Sardegna”.

La norma è stata approvata all’unanimità dal Consiglio.

 

 

 

Copyright © New Sarde

 

 

 

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti