NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni SANTULUSSURGIU – Tiu Zuanne Pintos, il sarto 90enne cultore del Visconti di Modrone

SANTULUSSURGIU – Tiu Zuanne Pintos, il sarto 90enne cultore del Visconti di Modrone

Nella sua bottega 76 anni di arte sartoriale

CONDIVIDI

Di Francesco Pintus

Percorrendo via Santa Croce, a Santulussugiu, ad un certo punto ci si imbatte in una delle tante case in pietra di cui è ricco il paese.

Al suo interno c’è la bottega di un sarto, “su mastr’e pannu”, come lo chiamano nel centro del Montiferru.

 

Sembra, e forse lo è, un luogo incantato, d’altri tempi.

 

Volte in pietra, bancone in castagno, macchina da cucire a pedali.

E gli immancabili sgabelli per gli ospiti.

 

E’ la bottega di “tiu Zuanne Pintos”, Giovanni Pintus, classe 1933.

Novant’anni ma portati benissimo.

 

In questi ultimi giorni, però, tiu Zuanne è un po’ in ansia.

“Non s’agattada prus panna”, non si trova più velluto.

 

E il velluto è ovviamente quello Visconti di Modrone.

 

Tiu Zuanne ormai cuce per parenti e amici, ma a cucire è la sua vita.

 

Fa il sarto da 76 anni e di smettere proprio non se ne parla.

 

La sua piccola bottega è un luogo di ritrovo, ci si va a “colare ora”, a trascorrere il tempo, a chiedere informazioni, ad aspettare l’arrivo del medico che sta di fronte.

 

Il grossista dal quale acquistava il ricercato tessuto ha chiuso i battenti e lui è preoccupato.

 

Ecco allora che il figlio Antonio si mobilita, coinvolgendo anche il fratello, che sta a Cagliari.

E finalmente riescono a trovare chi commercia il panno desiderato da tiu Zuanne.

 

“Mi raccumanno, panna Visconti di Modrone, niedda lisia”; mi raccomando velluto Visconti di Modrone, nero liscio.

 

E finalmente il sarto novantenne può riprendere a coltivare la sua pregiata arte del cucire, a stare nella sua bottega, da mostrare orgoglioso alle persone che si fermano a salutarlo.

 

A chent’annoso e prusu, tiu Zuà.

 

 

Copyright © New Sarde

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti