NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni ORUNE – Giovanna Porcu al lavoro con la nuova Giunta e il Consiglio comunale.

ORUNE – Giovanna Porcu al lavoro con la nuova Giunta e il Consiglio comunale.

CONDIVIDI

di Paqujto Farina

ORUNE > Nel centro barbaricino si è formalmente insediato il Consiglio comunale e la Giunta con a capo la neo sindaca eletta nella tornata elettorale del 12 giugno scorso.

Giovanna Porcu, 43 anni, è la terza donna ad Orune a ricoprire l’incarico, dopo Margherita Sanna, che fu, nel 1946, tra le prime quattro sindache d’Italia, e Francesca Zidda, eletta nella legislatura 2007-2012.

A capo della coalizione “Continità e progresso per Orune”, Giovanna Porcu ha giurato nella sala consiliare, gremita di rappresentanti istituzionali, politici regionali e nazionali, e ha comunicato i nomi degli assessori che la affiancheranno in Giunta.

Vice sindaco è stato nominato Luigi Deiana, il candidato consigliere più votato, che avrà la delega ai Lavori Pubblici e Urbanistica. Alla Pubblica Istruzione, Cultura e Sport, Giuliana Pittalis. Luigi Chessa seguirà le Politiche Sociali e Attività Giovanili, mentre Giovanni Chessa ha avuto la delega alle Politiche Agricole, Attività Produttive e Commercio.

Durante il suo discorso di insediamento, Giovanna Porcu, sottolineando la parità di genere della nuova amministrazione con il 50% delle donne in consiglio, ha ricordato la figura di Margherita Sanna e il ruolo della donna nella società barbaricina.

“Non posso che rallegrarmi, e perdonatemi un pizzico di orgoglio barbaricino, nel vedere che la metà dell’assemblea cittadina è composta da donne del mio amato paese – ha detto -. Questo non vuole assolutamente essere una diminutio nei confronti dei colleghi amministratori maschi. Al contrario, l’aver concorso in maniera paritaria a formare un’amministrazione composta per metà da donne, la interpreto nella forma più lodevole, un grande merito, una conquista, di tutti gli uomini di Orune.”

“Nulla è più edificante, quando ci proponiamo di rendere omaggio alle figure che hanno scritto la storia amministrativa del nostro paese, di perseguire quella parità di genere tanto decantata ma spesso trascurata – ha proseguito la neo sindaca – vedere poi questa essere messa realmente in pratica, di renderla tangibile. Si manifesta il ruolo moderno della donna in Barbagia che, malgrado all’interno di rigide logiche e dinamiche sociali, non è mai subalterno a quello dell’uomo. Non lo è mai stato. Diverso sì, ma mai succube.”

“Se lavoreremo tutti insieme, uniti, perseguendo una politica strategica che sia interconnessa tra le tante realtà che Orune oggi offre, magari facendo anche rete con i Comuni e le amministrazioni limitrofe, avremo messo le basi per una nuova stagione di sviluppo per il nostro amato paese – ha concluso Giovanna Porcu. 
  

   

 

 

 

 

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti