NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni LULA – Al MAC la mostra “Fuori dal clamore, dieci sguardi dall’isola”

LULA – Al MAC la mostra “Fuori dal clamore, dieci sguardi dall’isola”

Un progetto di ricognizione sullo stato attuale dell’arte nel territorio sardo

CONDIVIDI

Di Paqujto Farina

LULA > Si apre Sabato 16 Marzo, negli spazi del MACLula a Lula (Nu), la mostra “Fuori dal clamore, dieci sguardi dall’isola”,  una collettiva volta a mettere in luce le ricerche artistiche del contemporaneo in Sardegna.

 

In realtà la mostra nasce con l’obiettivo di dare vita ad un più vasto progetto di ricognizione sullo stato attuale dell’arte nel territorio sardo, attraverso un’attenta indagine su alcune delle figure più significative dell’intero contesto regionale.

 

Oggetto di ulteriori eventi nel corso del tempo e di cui questa mostra è solo il primo degli appuntamenti di una geografia dell’arte in Sardegna muovendo da Sassari e dal suo contesto.

 

Fuori dal clamore si propone un duplice intento: ribadire la funzione storica di alcuni tra i protagonisti di una delle stagioni più dirompenti della cultura sassarese tra gli anni Ottanta e Novanta e, contemporaneamente, seguirne gli esiti nel presente.

Con la consapevolezza che questa mostra non si pone come una pagina esaustiva di un tempo ormai consegnato alla storia dell’isola ma, al contrario, come una scelta necessariamente limitata ad alcuni tra i tanti protagonisti di una vicenda culturale ricca e a suo tempo rivoluzionaria.

 

Gli artisti proposti sono dunque indicativi della multiformità dei linguaggi del contemporaneo e dell’impegno, coerenza e determinazione a cui non sono mai venuti meno in questi decenni.

 

La mostra, a cura di Mariolina Cosseddu, mette l’accento allora sulla funzione svolta da quella fucina di spiriti innovativi e irruenti che è stata la cultura sassarese poco prima della fine del secolo scorso, con il palese intento di verificarne, oggi, la
tenuta e la durata. Nel cuore dell’isola come luogo privilegiato di un osservatorio lucido e lungimirante.

 

D’altronde il MacLula non è nuovo a questa pratica che, mentre si interessa al panorama nazionale e internazionale, rivela sensibile attenzione alla cultura figurativa locale, come peraltro rientra nello statuto stesso di questa recente realtà museale, in grado di dare voce alle sperimentazioni più avanzate di un’arte geograficamente defilata ma aggiornatissima sui percorsi dell’arte d’oltremare.

 

La mostra sarà inaugurata Sabato 16 Marzo alle ore 17.00 e rimarrà aperta al pubblico fino al 16 Giugno 2024.

 

I dieci artisti esporranno però in due tempi diversi:

 

PRIMO GRUPPO dal 16 Marzo al 28 Aprile vedrà in esposizione i lavori dei primi cinque artisti invitati:

 

Gianni Nieddu (Alghero, 1957), affianca alla produzione pittorica quella di natura installativa con sguardo spesso ludico e ironico intanto che indaga gli aspetti più nascosti del quotidiano e le sue fragili emergenze.

 

Igino Panzino (Sassari 1950), convinto assertore del valore etico e sociale del fare artistico, coniuga da sempre progettualità e sapienza manuale nei più diversi ambiti linguistici del contemporaneo.

 

Giulia Sale (Sassari 1962), compie la sua formazione nell’ambito della fotografia artistica che diventa il mezzo privilegiato con cui concepisce lavori di natura installativa sui temi dell’identità femminile, sui simboli della cultura occidentale e sull’alterità culturale.

 

Danilo Sini (Sassari 1961) orienta la sua ricerca sui problemi dell’appartenenza, della memoria, delle radici culturali mentre scruta con disincanto il disagio di una realtà contemporanea votata alla follia.

 

Giorgio Urgeghe (Sassari 1963) si muove su un doppio registro, quello ludico del mondo infantile e quello grafico e aggressivo del fumetto capovolgendo il senso della giocosità come specchio deformato del mondo degli adulti.

 

SECONDO GRUPPO a partire dal 4 Maggio fino al 16 Giugno vedrà in esposizione i lavori di altri cinque artisti.

 

MACLula apre al pubblico venerdì, sabato e domenica dalle ore 15 alle ore 19.

Per comunicazione
chiamare il 340/7233973; e-mail: dott.fumagalli@gmail.com

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti