NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni ELINI – Educazione alimentare e attività fisica nella scuola primaria

ELINI – Educazione alimentare e attività fisica nella scuola primaria

"Formazione con i bambini per costruire il futuro di una vita sana"

CONDIVIDI

ELINI > A mangiar bene e avere cura di se stessi si comincia da piccoli, scoprendo le proprietà degli alimenti e i benefici del movimento fisico. Perciò il progetto DUM “Diamoci una mossa: nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie” è entrato nelle scuole di Elini, per raccontare ai piccoli alunni e alle loro famiglie, i vantaggi di un’alimentazione corretta, equilibrata e abbinata al movimento fisico.  E’ infatti proprio l’educazione alimentare abbinata alle attività sportive, la protagonista assoluta del programma dedicato ai bambini della primaria e che si è svolto durante tutto l’anno scolastico appena concluso. La campagna di sensibilizzazione all’educazione alimentare sull’adozione di stili di vita sani ed equilibrati è organizzata dalla Uisp di Nuoro con la collaborazione della Scuola e il sostegno del Comune di Elini.

 

A cosa servono i nutrienti? Di quali abbiamo bisogno per rispondere alle richieste del nostro organismo? Come distribuire gli alimenti nella giornata e nella settimana? A queste ed altre domande il corso ha dato risposta utilizzando il gioco e la pratica in palestra o all’aria aperta. La distinzione dei nutrienti e della loro efficacia per mantenere attivo il gioco sono stati i mezzi con cui i bambini hanno imparato a misurarsi con l’educazione alimentare che si collega con il rispetto dell’ambiente, dello spreco alimentare, delle azioni da compiere per ridurlo.

 

 “Che la Scuola sia luogo di elezione, dove realizzare azioni di promozione della salute è un fatto ormai assodato – dice Tonino Ibba presidente del Comitato Uisp Nuoro – in questo contesto il progetto Diamoci una Mossa rappresenta un contributo utile. La Scuola è ancora il luogo privilegiato di incontro con le nuove generazioni, luogo in cui favorire l’acquisizione di giuste conoscenze e competenze relative ai fattori di rischio per la salute e in cui sostenere lo sviluppo di stili di vita corretti per attivare abitudini alimentari sane e sostenibili, finalizzate alla prevenzione e promozione della cultura alimentare”.

 

Per tale ragione, la dirigenza e gli insegnanti hanno voluto promuovere un’azione d’impulso sul tema, presentato dal progetto dell’istruttore ed educatore Tonino Ibba proprio per migliorare l’apprendimento delle buone abitudini di vita. Per colmare un vuoto conoscitivo, a vantaggio diretto delle politiche educative e venire incontro anche alle famiglie.

 

Il progetto posto in essere durante l’anno scolastico corrente – dicono le maestre della scuola primaria – ha riscosso il pieno entusiasmo da parte degli alunni, che hanno potuto praticare attività sportive che raramente vengono praticate durante le ore di scuola come l’uso della Mountain bike. Noi, di concerto con l’Amministrazione Comunale stiamo lavorando affinché tali attività diventino la regola all’interno della scuola primaria di Elini e non l’eccezione.

 

Per tutelare e promuovere, in particolare, lo sviluppo di azioni educative mirate all’alimentazione sana e sostenibile dei ragazzi, perseguendo un approccio legato all’attività sportiva che nel corso dell’anno scolastico hanno vissuto in palestra e all’aria aperta mantenendo per obiettivo la crescita dell’efficienza e dell’efficacia delle azioni educative proposte agli studenti da parte del sistema scolastico e dei soggetti che collaborano, mantenendo un focus su educazione alimentare e attività fisica, di cui questo lavoro rappresenta una solida base di partenza.

 

I percorsi didattici per la scuola hanno l’obiettivo finale di favorire nel bambino l’acquisizione di un rapporto equilibrato con il cibo attraverso la comprensione delle proprietà e della funzione dei nutrienti in grado di rispondere a specifiche e individuali necessità dell’organismo. Ciò porta a comprendere l’importanza di una dieta equilibrata ed ecosostenibile, costruita imparando a scegliere “cosa” e “quanto” è bene mangiare, in relazione al proprio stile di vita e all’attività fisica.

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti