NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni BUDDUSO’ – Regionali 2024, Giovanni Antonio Satta: “Ho deciso di non ripresentarmi”

BUDDUSO’ – Regionali 2024, Giovanni Antonio Satta: “Ho deciso di non ripresentarmi”

Il Vice Presidente del Consiglio regionale saluta con una lettera sui social: "Buona fortuna a tutti i candidati"

CONDIVIDI

Di Redazione

BUDDUSO’ > Giovanni Antonio Satta, vice presidente del Consiglio regionale, da pochi giorni nuovo Commissario in Gallura dell’UDC, nominato dalla dirigenza nazionale del partito, ha deciso di non ripresentarsi alle prossime elezioni per il rinnovo dell’Assemblea sarda che si terranno domenica 25 febbraio.

 

Lo fa, come è sua consuetudine, con l’eleganza e fair play diplomatico che lo hanno sempre contraddistinto; sia da sindaco del centro del Monte Acuto sia da rappresentante della Gallura a Cagliari nella massima assemblea sarda.

 

Satta ha voluto ringraziare e salutare gli elettori con una lettera pubblica dove ha ripercorso i 5 anni appena trascorsi nella più alta istituzione della Sardegna.

 

“Per me è stato un privilegio rappresentare il popolo sardo nella massima assise della nostra Regione” -ha scritto sul suo profilo facebook-. Ho onorato con il massimo l’impegno la fiducia che mi è stata affidata nel febbraio del 2019.”

 

“Sono stati cinque anni segnati da eventi straordinari come la pandemia e le guerre che hanno sconvolto inevitabilmente le sorti della nostra Isola, dell’Italia e dell’intera umanità.

Cinque anni intensi , durante i quali, con grandi sacrifici, buona volontà e l’impegno costante che il ruolo richiede, siamo riusciti a raggiungere risultati più che lusinghieri.”

 

“Sono arrivato in Consiglio regionale grazie al consenso ricevuto da tanti amici e soprattutto al supporto della famiglia, la mia comunità che mi ha permesso di rappresentare il mio territorio e di ricoprire con umiltà, forse anche indegnamente, una delle cariche più importanti: la Vice Presidenza del Consiglio nonché la Presidenza della Giunta delle elezioni.”

 

“A conclusione del mandato -si legge ancora nella lettera- voglio ringraziare le tante persone che ho avuto la fortuna e l’onore di incontrare e conoscere e che mi hanno aiutato a maturare e a crescere.

 

I miei colleghi, in primis il Presidente del Consiglio PAIS, i miei collaboratori, tutto il personale della struttura amministrativa del Consiglio regionale, il Presidente Solinas e tutti gli Assessori.

 

Ringrazio anche tutti coloro, davvero tantissimi, che mi hanno aiutato a riflettere, a decidere e a percorre insieme questa esperienza non semplice ma ricca di soddisfazioni che mi ha reso certamente migliore. Insieme a tutti loro il lavoro non è stato solo più facile, ma certamente più appagante.”

 

Nella sua lettera di saluto Satta ha inoltre parlato della sua nuova nomina quale Commissario dell’UDC in Gallura, decisa direttamente dai vertici dell’Unione di Centro, fortemente voluta dal segretario nazionale, Lorenzo Cesa.

Nomina che gli permetterà di sedere nel tavolo della Dirigenza regionale.

 

“Recentemente mi è stato chiesto di mettere a disposizione la mia esperienza politico amministrativa per contribuire a formare una nuova classe dirigente in un partito storico della Politica nazionale e regionale -ha proseguito Giovanni Antonio Satta-.

 

Sono stato, infatti, nominato Commissario dell’UDC in Gallura e sono estremamente felice di intraprendere questa nuova esperienza di rinnovamento, affiancando una squadra formata da tanti giovani ed energie fresche che daranno nuova linfa in termini di idee e innovazione alla classe politica regionale.”

 

Dalle righe del comunicato appare oltremodo chiaro che l’impegno politico di Giovanni Antonio Satta proseguirà comunque nei mesi e anni a venire; sia a livello locale, sempre al servizio della comunità buddusoina, sia per l’intero territorio del Monte Acuto.

 

“Non mi dimenticherò certamente di Buddusò, dove ho mosso i primi passi da amministratore pubblico -ha dichiarato infatti Satta-. Una comunità alla quale mi onoro di appartenere e che mi ha sempre sostenuto, consentendomi di ricoprire, oltre a quelli regionali già citati, il più importante dei ruoli: quello di Sindaco.” 

 

La lettera si conclude con la comunicazione della rinuncia a correre per le prossime elezioni regionali con l’augurio di buona fortuna a tutti i candidati.

 

“Ho deciso di non ripresentarmi come candidato alle prossimi elezioni regionali.

Una scelta meditata, difficile, nella quale ho messo da parte anche legittime ambizioni personali, una scelta di vita in coerenza con il mio modo di vivere la politica finalizzata al bene comune, una politica come servizio in favore del prossimo e improntata al ricambio generazionale.”

 

“Il mio impegno politico nelle istituzioni ovviamente non termina qui; continuerà, infatti, nel futuro anche se in modalità diversa da quella svolta in Regione, sempre però orientato al bene della nostra Isola con particolare riguardo verso il mio territorio, alla mia comunità e ai suoi abitanti, a cui devo tanto e voglio continuare ad essere riconoscente.

 

“Un sincero augurio a tutti i candidati perché l’imminente campagna elettorale si svolga con serenità e rispetto ed un “in bocca al lupo” particolare ai colleghi consiglieri regionali che hanno deciso di riproporre la propria candidatura.”

 

 

Copyright © New Sarde

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti