NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni BITTI – Kinemakine presenta “La luna sott’acqua”

BITTI – Kinemakine presenta “La luna sott’acqua”

Festival "Buon compleanno Faber", il film di Alessandro Negrini all'Ariston lunedì 8 aprile alle 20,30

CONDIVIDI

Di Paqujto Farina

BITTI > “La luna sott’acqua”, definito un docu-sogno, è il racconto visionario e poetico del paese di Erto, che sopravvisse
all’immane disastro del Vajont.

Verrà proiettato alla presenza del regista, Alessandro Negrini, lunedì 8 aprile alle 20,30 al cinemateatro Ariston di Bitti.

Un appuntamento  organizzato dal Cineclub Kinemakìne e l’Associazione Buon Compleanno Faber con il patrocinio del comune di Bitti.

 

Interpretato da Maria Pia di Meo, Janez Skof e Cristiano Cappa, “La luna sott’acqua” è un film sui vinti e sul loro indomabile canto, sul tempo e su una Natura che respira come un co-protagonista.

Violata dal genere umano a scopo di profitto, la Natura rivela la possibilità di un’imprevedibile vita oltre ogni ferita.

 

Girato nell’arco di 10 anni, il film si dipana in questo tempo e in questo luogo che gli ertani si sono ripresi in una personale storia di Resistenza. È la fotografia della vita quotidiana e dell’inconscio collettivo, tra cicatrici e realismo magico, nutrito di mito, natura e origini perdute, è un ritratto emotivo fermato sul crinale di una domanda: qual è il confine tra il preservare la propria memoria e la necessità di sopravvivere al dolore e ritrovare una speranza?

 

Uscito in concomitanza con il 60esimo anniversario della tragedia del Vajont, avvenuta la notte del 9 ottobre 1963,  “La luna sott’acqua” è una coproduzione Italia-Slovenia, prodotto da “Incipit Film” in co-produzione con “Casablanca Film” e “Incandenza Film”. È stato selezionato in diversi festival internazionali e ha appena vinto il premio speciale della giuria al “Crossing the Screen – Eastbourne International Film Festival” in Inghilterra.

 

Nato a Torino, Alessandro Negrini è regista e poeta, attivista per i diritti umani e animatore culturale. Ha trascorso la maggior parte degli anni ’90 viaggiando e scrivendo in Europa fino a quando non si è trasferito in Cile.

Nel 2001 si è spostato in Irlanda, dove ha iniziato la sua carriera cinematografica, e da allora vive e lavora tra Irlanda e Italia.

 

I suoi film, combinazione di documentario, fiction e poesia, esplorano temi sociali e di confine con un approccio poetico e onirico.

 

Il suo primo lavoro “Paradiso” (prodotto dalla BBC e girato con la comunità di Derry, in Irlanda del Nord, in un periodo di lenta e difficile normalizzazione dopo gli anni di conflitto tra cattolici e protestanti) ha vinto ben 18 premi internazionali. “Tides (maree) – Storia di vite e sogni perduti e trovati (alcuni infranti)”, anch’esso dedicato alla comunità di Derry, si è aggiudicato 20 premi internazionali tra cui il Premio Miglior Film ai Gold Movie Awards di Londra, il Premio Migliore Sceneggiatura al Teheran Documentary Festival, il Miglior Film al Malta Film Festival, il Miglior Film al Istanbul-New York Film Festival.

 

Negrini è stato inoltre Direttore Artistico delle Festa del Cinema dei Diritti Umani di Cosenza.

 

Buon compleanno Faber è un festival itinerante, diretto da Gerardo Ferrara.

(R)esistenze è il tema di questa XII edizione, che si è svolta tra i mesi di febbraio e aprile in diverse località dell’isola.

 

Alla proiezione del film seguirà l’incontro con il regista che dialogherà con il pubblico.

 

L’ingresso alla proiezione è libero e gratuito.

 

 

Copyright © New Sarde

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti