NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Dai Comuni ACQUA E DISSERVIZI – Il sindaco di Loceri (Gianfranco Lecca): “Si alla privatizzazione del servizio idrico regionale”

ACQUA E DISSERVIZI – Il sindaco di Loceri (Gianfranco Lecca): “Si alla privatizzazione del servizio idrico regionale”

Ipotesi affidamento a privati con gara internazionale per la gestione dell'acqua in Sardegna

CONDIVIDI

Di Paqujto Farina

Il sindaco di Loceri, Gianfranco Lecca, interviene sulle indiscrezioni relative al piano di privatizzazione del servizio idrico regionale che, citando fonti giornalistiche, “potrebbe essere oggetto di un’operazione di modifica delle condizioni di salvataggio di Abbanoa”, la società pubblica che dal 2004 è gestore del servizio idrico in Sardegna.

 

econdo alcuni sarebbe in itinere il piano per l’affidamento ai privati, che dovrà avvenire tramite una gara internazionale della gestione dell’acqua in Sardegna.

 

Nel comune di Loceri l’acqua è razionata per la maggior parte dei mesi estivi, si susseguono le richieste d’intervento da parte degli uffici per le manutenzioni della rete idrica e il primo cittadino guarda quindi con favore l’operazione.

 

“Per noi il concetto fondamentale è che i cittadini debbano avere il diritto a un servizio efficiente, mentre Abbanoa, da quello che sperimentiamo quotidianamente, non è in grado di assolvere neppure lontanamente il suo mandato –ha dichiarato Lecca, peraltro componente del Comitato istituzionale d’Ambito di Egas.

 

“Assistiamo puntualmente a perdite d’acqua per le strade del paese, le condotte sono in stato di abbandono perenne.

Il razionamento dell’acqua complica la vita dei cittadini che, seppur non è fattore dipendente da Abbanoa, cozza con le mancate manutenzioni. Per non parlare poi del progetto della condotta del Flumendosa che avrebbe potuto risolvere molti problemi e che invece si è arenato senza speranze”.

 

Nel comune di Loceri, sia nei mesi estivi sia in quelli invernali, si assiste a frequenti interruzioni del servizio, causate, a seconda della stagione, o dalle troppe piogge o dalla siccità.

“Puntualmente le strade del paese sono invase dalle perdite d’acqua che non sono da sollecito per  Abbanoa, che invece interviene sulle condotte fatiscenti dopo settimane se non mesi – ha sottolineato Lecca.

 

Il primo cittadino di Loceri ricorda come questa gravosa situazione sia condivisa con tantissimi altri centri.

“Molti sindaci vivono lo stesso dramma – ha spiegato Lecca – e Abbanoa non può continuare a lasciare gli utenti in questo stato di abbandono, a non curarsi di chi paga profumatamente le bollette.

Credo che in questo caso valga la massima di Mao Tze-tung: “Non importa di che colore sia il gatto, l’importante è che prenda il topo”.

 

“Pertanto, se l’efficienza del servizio del gestore non sarà migliorata -ha detto in conclusione Gianfranco Lecca- si faccia pure un bando internazionale”.

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti