NEWSARDE.IT Il quotidiano online della Sardegna

Logo Newsarde
Home Notizie Cultura CULTURA – Orune, la biblioteca di Antonio Pigliaru, una collezione di 2400 libri

CULTURA – Orune, la biblioteca di Antonio Pigliaru, una collezione di 2400 libri

Fu donata al comune dalla famiglia del grande giurista barbaricino

CONDIVIDI

Di Paqujto Farina

ORUNE > Quello donato al Comune di Orune è un patrimonio notevole: circa 2400 titoli, migliaia di volumi legati prevalentemente all’attività scientifica di Antonio Pigliaru, con un discreto numero di opere anche di carattere letterario.

 

Una collezione preziosa, che rispecchia gusti e interessi intellettuali dell’autore de “La vendetta barbaricina come ordinamento giuridico”.

 

La donazione comprendeva anche degli arredi del suo studio: scrivania, macchina da scrivere, tende divano, piccoli oggetti, tra i quali colpisce un grande ritratto di Che Guevara e del Papa.

 

Un patrimonio di conoscenza conservato pressoché intatto e traslocato piè pari dallo studio di Sassari di Pigliaru nei locali della biblioteca di Orune, dove può essere regolarmente visitato.

 

Mente eclettica, capace di affrontare più discipline, Antonio Pigliaru ha toccato nei suoi scritti temi che vanno dal diritto alla filosofia, dall’antropologia alle scienze politiche e alla sociologia, inoltrandosi anche in territori come il pacifismo e la non violenza.

 

Considerato dallo storico ed economista Giulio Sapelli come «il più grande pensatore sardo dopo Gramsci», Pigliaru nacque ad Orune nel 1922.

Trasferitosi a Sassari per proseguire gli studi nell’ateneo del Capo di sopra, rimase sempre molto legato alle sue origini barbaricine.

 

Costante fu il suo interesse verso gli annosi problemi della Sardegna, in particolar modo per quelli delle zone interne, di quella “società del malessere” che tentò di analizzare, nei suoi scritti, da una prospettiva sia antropologica sia socio-economica sia di storia del diritto, lasciando testi che restano un punto di riferimento essenziale.

 

Oltre a quella di Orune, alla memoria di Antonio Pigliaru sono intitolate diverse biblioteche, come quella di Scienze sociali dell’Università di Sassari e quella del Comune di Porto Torres.

 

(foto di Paolo Francesco Berria)

 

 

Copyright © New Sarde

CONDIVIDI

Cerca

Articoli recenti